sabato 2 gennaio 2010

Dream Vs Sengoku... il papocchio di fine anno!

Come ogni anno i Giapponesi organizzano il mega evento di Capodanno.
Quest'anno c'è stato il Fyelds Dynamite 2009.
Gli spunti di discussione per questo evento sono molteplici, personalmente voglio spendere due parole sul comportamento del Campione Shinya Aoki.
L'evento è stato pubblicizzato come Dream Vs Sengoku, ovvero uno scontro tra quelle che sono attualmente le più importanti federazioni di M.M.A. in Giappone.

Il giapponese, uno dei migliori Grappler al mondo e campione della federazione Dream, era contrapposto al connazionale Mizuto Hirota, campione per la federazione Sengoku.
Questo è il match (Aoki è quello con i pantaloni inguardabili...)

Come potete vedere Aoki non solo ha spezzato intenzionalmente l'arto dell'avversario (per la precisione l'omero) ma lo ha anche omaggiato di un bellissimo dito medio accompagnato da altre movenze da rincretinito per tutto il ring.

Appena visto il match ho pensato...
"che cazzo è successo tra questi due? si saranno beccati nella conferenza stampa? si saranno scambiati complimenti sulle loro madri? avranno fatto proposte alle rispettive donne?"
Niente di tutto questo...
Il "Campione" Aoki ha candidamente ammesso (vantandosene all'inverosimile) di aver volontariamente distrutto l'avversario perché comandato dal presidente della federazione Dream... ha detto che lui farebbe qualsiasi cosa per il suo presidente, anche uccidere l'avversario..."
Il cagnolino ha ricevuto gli ordini e li ha eseguiti alla lettera con un risultato ottimo...
L'intera comunità mondiale delle M.M.A. e delle discipline di sottomissione, che tanto si stanno sbattendo per difendere l'onore di una pratica sportiva nobilissima caratterizzata dal rispetto per se stessi e per gli avversari, sentitamente ringrazia questo coglione per aver dato tanta carne da mettere a cuocere al giornalista di turno ansioso di sparare a zero...
A questo punto spero tanto che ci sia un Dream Vs UFC (il cui campione è "un certo" Bj Penn)...cosa purtroppo quasi impossibile vista la serietà della federazione americana.

Queste sono le dichiarazioni post-match di Aoki.
- "Let's name it 'Keichi Sasahara 2010. Because Sasahara told me to take him out, so I went and did just that, and that's why I figure I should name it after him.” -- Shinya Aoki, christening his hammerlock submission after his “boss”.
(Keichi Sasahara is the event producer of DREAM)

- “Dream got a solid win [with my victory over Hirota], so that was good, but we finished off Sengoku. Although Sengoku was already finished from the very beginning.”

- “When Sasahara tells me to go and do something, I do it, and that's how I live my life. If Sasahara tells me to go to Strikeforce and take them out or 'Go and kill that guy,' I'm going to do it. Even if he tells me to go take out [FEG/K-1 President Sadaharu] Tanigawa, I'd do that too.”

- "When I had his arm behind his back, I could feel it popping," Aoki said. "I thought, 'Well, this guy's pride just won't let him tap, will it?' So without hesitation, I broke it. I heard it break, and I thought, 'Ah, there, I just broke it.' I was stopped afterward, but even if I hadn't been, continuing to break it more would have been fine by me."

6 commenti:

Peppe ha detto...

marò! assurda sta cosa

mi piacerebbe vedere una bella scena alla "Ken il guerriero":

Fedor che prende per la capoccia il giapponese, lo solleva con una mano, e gli schiatta il cranio!!!!

Mario ha detto...

ho solo una parola per uno spettacolo del genere...munnezz'!

Anonimo ha detto...

Certo ke Hirota poteva pure battere cazzo!!!
Nessuno ti obbliga a fare l'eroe!!!
E quantomai lo volessi fare assumiti le conseguenze...
Anke Saku vs. Renzo G. è finita kon un braccio rotto... ma nessuno ha detto niente... capisco uno strangolamento (nn batto, mi addormento, mi sveglio un po' intontito) ma una leva al braccio è da koglioni!!!
Cmq Aoki è e rimane uno dei miei favoriti...
p.s. anke BJ Penn quando si lecca i guantini sporki di sangue dell avversario nn è proprio un bello spettacolo da vedere...
un abbraccio a tutti

Renato

Giulio Candiloro ha detto...

Se avesse evitato di "sditare" e di dire cazzate durante il post-match la cosa sarebbe passata inosservata...
Il mitico Saku la leva l'aveva cominciata da posizione da posizione eretta ed era visibilmente scosso dall'accaduto (e ha anche avvisato l'arbitro)...

cmq BJ al giappo lo disintegra!
;)

americo ha detto...

e questo è bushido, da noi si chiama mafia, bel popolo di merda sti giapponesi, meno male che i media non hanno dato risalto a sto cojone, uno fa tanto per far fare bella figura ad uno sport e poi ci stanno sti efialte.

Giulio Candiloro ha detto...

Ma che c'azzecca il popolo Giapponese intero e il concetto di Bushido!
Uè Amerìììììììììììì!