domenica 28 novembre 2010

Eduardo Telles *TURTLE MASTER* BJJ HL


Segnalato dal Medico Louco... ogni giorno che passa mi rendo conto che co sto signore ho fatto danni irreversibili!
Che questo video possa essere illuminante per il rigidissimo Davide Cannizzaro...

sabato 27 novembre 2010

25/11/2010 Meeting - Report



Giovedì si è svolto a Napoli il primo incontro dei gruppi appartenenti alla League Jiu Jitsu Italy per quanto concerne la stagione 2010/2011.
Una trentina di persone hanno calcato le materassine per assistere alle spiegazioni di Marco Galzenati che, per l'ennesima volta, ha dato prova di una rara capacità di trasmissione... è la cosa, in una disciplina come il Jiu Jitsu, è fondamentale.
Esaurito il discorso tecnico ci siamo dedicati alla sessione di lotta.
Siamo partiti con voler gestire quattro coppie alla volta alla fine erano il doppio e forse di più... e questo la dice lunga sulla voglia di confrontarsi dei ragazzi.
Il sottoscritto, causa salute carente, si è "limitato" a tre lotte... Renato Avallone, Davide Cirelli e Salvatore Grillo, non male come test post febbre!

Abbiamo lavorato sodo e la nostra regione, la Campania, è terra di Jiu Jistu...

Mentre scrivo questo report squilla il mio cellulare, è Renato Avallone che mi comunica la sua vittoria, l'ennesima, al Milano Challenge... unico rappresentante per la Campania, cinture Viola, finale vinta per sottomissione... tanto per cambiare.

giovedì 25 novembre 2010

mercoledì 24 novembre 2010

Si ma il BJJ contro più avversari...

Come giustamente scrive qualcuno, principalmente Mario Puccioni che si ammazza un giorno si e l’altro pure per avvisare i naviganti sulle VERE arti marziali, ormai le M.M.A, ma anche il jiu jistu brasiliano da solo, hanno dimostrato che ci sono arti marziali che funzionano e minchiate che vengono spacciate per arti marziali.
Il problema non è tanto il dimostrare cosa funziona e cosa non funziona … il problema è che esistono persone che per un non preciso motivo (masochismo, poca voglia di lavorare in palestra, paura di farsi la bua) preferiscono scimmiottare un improbabile animale studiando l’antica forma del maestro pickopallin di Pechino, invece di “perdere” tempo a cercare di studiare una leva del jiu jitsu o un pugno del pugilato, la cui funzionalità scaturisce da principi di fisica e non da studio del meridiano in contrapposizione con la cometa di Americo che si incrocia con la data di nascita di Nikola Todorov…
Puttanate signori mie… PUTTANATE! E la gente a cui gustano si butta! E’ perfettamente inutile che ci ammaziamo a cercare di far capire la VERITA’ oggettiva delle cose… ci sarà sempre un finocchio di maestro che spunterà dal nulla e farà leva su quelle persone che cercano quel tipo di pratica... ovviamente quelle persone non sono adatte allo studio di una disciplina vera e difficilmente si amalgameranno con un gruppo di VERI praticanti marziali. Nel 2010, con youtube e cose varie, i giochi sono fatti… non è più come prima che c’erano i pentiti delle “arti marziali tradizionali” oggi se uno vuole PERDERE tempo a studiare “la posizione del cavaliere” lo faccia, i tempi sono cambiati vent’anni fa quando studiavamo un calcio girato eravamo convinti che potesse funzionare perché nessuno ci aveva dimostrato il contrario, quando eravamo convinti che Bruce Lee era veramente un campione del combattimento era perché nessuno poteva dimostrare il contrario… oggi sappiamo che Lee era un attore, che il kung fu non serve a un cazzo e che i sistemi di difesa personale sono puro marketing… oggi lo sappiamo! Se uno continua a spaccare tavolette di legno e a fare la posizione della Gru vuol dire che ha fatto la sua scelta, ha deciso di fare qualcosa di simpatico, spensierato, paradossalmente anche faticoso, ma che all’occorrenza non serve a un nulla.
Brus lìn aiutaci tu!!!!!!!!!!!!!!

Bruce Lee "in azione"...

Avvertenza
Quest'articolo non è l'ennesimo tentativo di fare luce per il navigante, ma una spudorata pubblicità comparativa, il Jiu Jitsu Brasiliano è meglio del Kung Fu/JKD/Silat/etc.etc. ... per un'Italia migliore vota l'omino che fa Jiu Jitsu!

martedì 23 novembre 2010

lunedì 22 novembre 2010

20 Febbraio 2011 - Salento Open Cup


Competizione di Jiu Jitsu Brasiliano.
Salvatore Costantini promette di fare le cose in grande... ovviamente la Campania supporterà la sua iniziativa al 110%!
Il blog dell'evento a questo link

domenica 21 novembre 2010

Modena 20 Novembre 2010 Europeo C.B.J.J.F - Report


Di ritorno da Modena, su quattro partecipanti, i ragazzi portano a casa un argento e un bronzo.
Daniele Paolantonio 70 kg bianche adulti (fino a 30 anni)
Salvatore Terralavoro 88.3 kg bianche adulti (fino a 30 anni)
Christian Ceccarelli 70 kg blu adulti (fino a 30 anni) Bronzo
Gianfranco Glielmi 88.3 kg blu master (fino a 30 anni) Argento

Daniele Paolantonio supera il primo incontro senza sbavatura alcuna, fa presa, proietta egregiamente, marca il posizionamento, prende la montada e finalizza (manco stesse leggendo il manuale delle istruzione del piccolo maniaco del bjj), si ferma al secondo incontro, non senza stringere i denti, contro il vincitore di categoria (una bianca MOLTO ESPERTA promossa blu sul podio). Buona prova per Daniele che da chiarissimi segni di miglioramento ad ogni competizione a cui partecipa dimostrando che quella che sta percorrendo è la strada giusta per diventare un lottatore di livello.

Salvatore Terralavoro al suo terzo appuntamento agonistico della stagione 2010-2011 per la prima volta si ferma al primo incontro della giornata. Una proiezione mal calibrata stoppa la gara del nostro EX-Panza che, suo malgrado, acquisisce altra esperienza da mettere da parte per diventare sempre più competitivo…

Christian Ceccarelli affronta la gara esprimendo quasi il 100% delle sue possibilità, dopo aver superato il primo avversario dando vita ad un incontro veramente bello si ferma in semifinale contro il vincitore di categoria al quale darà seriamente del filo da torcere pendendo ai punti (di pochissimo) e dimostrando che, in un solo anno di pratica, ha veramente meritato la cintura blu e la promozione (comunicata in questo preciso istante) alla prima serie nel Grappling… bravo Fantasmino, però cerca di abbassare di più il culo quando lotti e di essere un pochino meno testa di cazzo in palestra, grazie!

Restando in tema di teste di cazzo… Gianfranco Glielmi, classe 75, partecipa nella categoria master fallendo l’obiettivo degli 82 kg e costretto ad iscriversi nella 88 kg regalando molta sostanza all’unico avversario presente in categoria. Il medico , disattivando i neuroni al secondo minuto e mezzo, commette la bellezza di due puttatate una in fila all’altra perdendo così una finale alla sua portata e maturando (?) la decisione di continuare a calare peso e di aumentale la sua flessibilità … la scioltezza del sig. Glielmi è paragonabile alla flessibilità di un cardine arrugginito di una porta di quei casolari antichi spersi sui monti che puzzano di letame a km di distanza! Medico ad aprile fai trentasei anni … il settore Ortopedia dell’ospedale di Salerno è famosissimo non per i suoi meriti!!!

Con due medaglie e nel complesso una bella prova si chiude per noi il Campionato Europeo di Brazilian Jiu Jistu C.B.J.J.F.

A questo punto sono doverose un paio di considerazioni.

La prima di carattere economico.
Molto sinceramente, pur sforzando i neuroni al massimo, cercando di trovare tutte le spiegazioni possibili ed immaginabili, non riesco (E NON VOGLIO) giustificare la somma di 60 euro da sborsare per partecipare ad una gara, lo stesso discorso vale per il Campionato Europeo I.B.J.J.F.

La seconda di carattere nostalgico-polemico.
Sabato prossimo ci sarà il Milano Challenge gara organizzata da Milanimal con un anno di anticipo, la settimana scorsa c’è stata la Coppa Italia di Grappling, organizzata ogni anno nel mese di novembre. La polemica sta tutta nel criticare l’organizzazione per aver proposto un campionato che ha tutte le carte in regola, tranne il costo dell’iscrizione ovviamente (ma c’è il precedente dell’”intoccabile” Europeo I.B.J.J.F.), per diventare un grande appuntamento per il nostro Jiu Jitsu e una bella finestra sulla realtà europea. La nostalgia sta nel ricordare che simili stronzate erano all’ordine del giorno i primi anni in cui si lottava in Italia…

Di seguito i video e l’immagine del primario del centro ortopedia dove ho già prenotato una visita per il Medico Louco…


Daniele Paolantonio


Cristian Ceccarelli



Il primario

giovedì 18 novembre 2010

Raduno league jiu jitsu italy-campania


Il giorno giovedì 25 novembre alle ore 19.30 si terrà il meeting regionale campano della L.J.J.I presso la palestra D dello stadio S. Paolo, che inaugurerà anche il nuovo corso che si svolgerà nella suddetta palestra dalle 20.00 alle 22.00 i giorni pari. L'ingresso è gratuito per gli appartenenti alla League Jiu jitsu Italia per gli esterni il costo è di 10 euro.

Docente: Marco Galzenati

mercoledì 17 novembre 2010

3° Coppa Italia Grappling NO-GI Report


III COPPA ITALIA di Grappling FIGMMA e I Campionato Italiano di Combat Grappling
A cura del Medico Pazzo...
la Nova Invicta si presenta con 11 atleti dei 13 iscritti alla gara. assenti giustificati Christian "fantasmino" Ceccarelli e Daniel Spinu "nu fiancu" il primo per una influenza il secondo per infortunio.
il risultato è stato di 2 ori e 4 bronzi e due 5° posto e le mie corde vocali che stavano chiedendo il prepensionamento
ma iniziamo con ordine...

LA PARTENZA
Partiamo alle 4:30 per 4 ore di viaggio calcolate dai navigatori satellitari.
Chi da Paestum direttamente , chi da Salerno passando per Nocera per prelevare il Molosso , chi allungandosi a Napoli per il randez vous con il tank Sherman ( che gentilmente ha messo a disposizione la sua macchina per il viaggio non facendo stressare nessuno alla guida) riusciamo ad arrivare nei pressi di Civitavecchia quasi con uno scarto di mezzora ciascuno rispetto ai vari convogli.
Aneddoto: dopo due ore di viaggio chiamo il Troll Galdi per sapere dove era la sua caravella e mi risponde : siamo nello stato pontificio!
allora rincoglionito per le poche ore di sonno ho come un reminiscenza mista ad un déjà vu di una scena di Ritorno al Futuro e mi sento Martyn Mc Fly :
1) guardo l'orario
2) guardo la data.
3) guardo la cartina del navigatore
OK ero in Italia

LA LOCATION
Tolfa: carinissimo paesino a 15 km all'interno ,sulle montagne che dominano il litorale di Civitavecchia.
quindi centro italia ottimo !

ma sembrava quasi un paesaggio surreale per alcuni molto simile al nostro parco del Cilento per altri molto più simile a Frittole con tanto di nebbia pre-salto spazio temporale ( e li ci siamo molto preoccupati) tentando in ogni modo di ricordarci la storia per:
1) trovare subito Leonardo da Vinci
2) scrivere la lettera a Savonarola in Inglese-Gaelico medioevale ( poi vi dirò il motivo!!)
3) ricordarci che Palos è da dove sono partite le caravelle di Colombo e non uno dei tre moschettieri.
dopo questo volo pindarico tra lo storico e il vaneggio cinematografico e dopo un semaforo per lavori in corso che al rosso mostrava una emoticon triste e al verde una emoticon felice con la linguaccia ( mancava la scritta DEEEE)...riusciamo a trovare il palazzetto megagalattico dove vi era un campo di calcio con tanta erba da fare invidia ad un rave party e San Siro, un campetto di calcetto e due palazzetti sportivi.
vediamo il nostro palazzetto con 6 aree di gara il che faceva presagire bene.


il peso era dalle 8 alle 9 siamo arrivati alle 7:50 eravamo i primi a pesarci

ore 8:20 delle altre due caravelle nessuna in vista...eravamo i primi a pesarci
ore 8:50 arriva la caravella di Todorov e Galdi ...eravamo i primi a pesarci
ore 9:00 arriva la caravella di Sherman con Ciro e il Cannizzaro ...eravamo i primi pesarci ?
NO intanto erano arrivati altre 70 persone che si sono messe in fila davanti a noi e non eravamo più i primi ma gli ultimi...(ndr meglio il viaggio spazio temporale a Frittole)
aspettiamo il nostro turno...pesati ...pagati ...iscritti.

Un ignoto personaggio della Federazione di cui ignoriamo il nome annuncia con molta tranquillità
per le 14-15 finiamo il grappling e attacchiamo con il combat grappling e per le 16-17 abbiamo finito...meno male che SAN VITO patrono di Capaccio e SAN PAOLILLO patrono di Nola ci assistevano dall'alto!

iniziano le competizioni e per me si fa un bel da fare



il primo a battezzare la competizione per il Cane della Nova è Vincenzo Coppola che lotta nella meno 60 kg terza serie

Enzo domina il primo match con posizionamenti judoistici di ottima fattura.
dolorante al torace stringe i denti e fa la finale e si porta a casa sia l'oro che una contusione allo sterno. rimettiti presto!! ti aspettiamo in palestra!!


Salvatore "EX Panza Pride" Terralvoro vince il primo match delle -90 terza serie dominando a terra un avversario che sa il fatto suo in piedi perde il secondo match nonostante quest'ultimo avversario era alla sua portata e nel finale stava quasi per ribaltare le sorti ( sfortuna!!) nel girone di ripescaggio perde perchè sottotono rispetto a quello che siamo abituati...Salvatore quando è in vena non travolge gli avversari li pianta a terra...vai Sasy!!! 5° POSTO


Francesco "Iron" Eliseo vince il primo incontro ai punti con un avversario abbastanza forte fisicamente ma il nostro francescone è più tecnico ( si vedono anche reminiscenze di tecniche apprese dalla sacra mano di Lino o 'scienziato) ma perde purtroppo il secondo incontro con un avversario che gli tira una ghigliottina su un suo tentativo di single leg ...peccato !!! 5° POSTO


Nikola "l'Esteta" Todorov nella -75 kg seconda serie vince il primo incontro per finalizzazione con un avversario che fa esprimere tranquillamente il suo modo di lottare.in semifinale incontra un avversario molto esperto che non lo fa lavorare come desidera e perde ai punti . per la finale del 3° posto l'avversario non si presenta e guadagna cosi' il podio. ottima prova comunque per il nostro Esteta nonostante gli infortuni dei mesi passati.


Davide " the machine" Cannizzaro nella -75 kg seconda serie vince il primo incontro ai punti senza nessun problema particolare. nella semifinale incontra il nostro fratello d'armi di Napoli Andrea "Sampei" Macaluso il quale gli rifila un ribaltamento ed una side position negli ultimi 10 secondi aggiudicandosi il match.
nella finale per il terzo posto incontra un avversario che lo contrasta molto bene in piedi e per tutti i 5 minuti regolamentari si rimane sullo zero a zero. si va all'over time di un minuto e l'avversario vincendo la monetina sceglie di iniziare in posizione neutra. il nostro Davide non si fa passare schienare ma anzi si fa chiudere nella sua guardia schienando l'avversario 1 punto per lui che gli fa guadagnare il match. 3° posto a pari merito con il nostro Esteta Todorov.


Paolo "Jena" Sabia (16 anni) arriva alla bilancia a 65,400 iscritto nella -65 kg terza serie si ritrova iscritto per la tolleranza zero nel girone dei dannati della -70kg
perde il primo incontro con uno dei finalisti molto piu' esperto lottando molto bene ma viene ghigliottinato
vince il primo incontro del ripescaggio con una grinta tanto da proiettare l'avversario e portalo dopo vari posizionamenti nella sua guardia per una ghigliottina che gli aggiudica l'incontro.
nell'incontro successivo lotta con un avversario molto più pesante di lui e con molta piu' forza nonostante lo stesse contrastando perde ai punti. se avesse potuto fare la -65 kg sarebbe stata tutta un'altra storia


Roberto "Lucignolo" Iuliano nella -70 kg terza serie vince per strangolamento dominando il primo incontro , vince il secondo per ritiro per abbandono ma comunque già in vantaggio, perde la semifinale beccando un triangolo negli ultimi 10 secondi nonostante avesse stradominato il match e con un vantaggio di 7 a 0. Il megamaster ha già approntato un pellegrinaggio religioso a visitare le reliquie di SAN KAKU santo della chiesa e patrono della trigonometria. vince l'incontro di ripescaggio ed è 3° posto
da notare che comunque rispetto al mese scorso è migliorato il suo modo di lottare è diventato un audace!!

Daniele "Matrix" Paolantonio sempre nella -70 kg terza serie vince il primo match ai punti dominando l'avversario. Nel secondo match finalizza l'avversario con un armlock tirato quasi alla perfezione. nel terzo match perde l'incontro con il finalista di categoria per una ghigliottina nonostante gli avesse tenuto testa in piedi in maniera egregia. nell'incontro di ripescaggio vince ai punti 3° posto a pari merito con Robertino Iuliano. non contento di ciò partecipa al combat grappling seconda serie -70 kg dove ( stanchissimo )perde ai punti 5° posto . grande prova per lui sia morale che agonistica.

Marco Mandetta perde il primo match ai punti nonostante avesse proiettato bene l'avversario e stesse vincendo. bisogna ancora curare qualche piccolo particolare per imporre il gioco. ricordiamo che il M° Mandetta è 4° duan di Kung fu e che a 37 anni suonati è stato contagiato come il sottoscritto Medico Louco dal bjj e abbiamo iniziato a divertirci praticandolo oltre ad allenare la seleçao juvenil della Nova Invicta nel feudo di Paestum . inoltre non curante del risultato aspetta il pomeriggio inoltrato (quasi sera OH SAN VITO & SAN PAOLILLO) per farsi anche un match di combat grappling ( il primo a essere arbitrato nella prima competizione della federazione) che gli fa guadagnare il terzo posto.Grande Marco!!


Americo "Trol" Galdi sfoggiando la rushguard con la scritta del suo animale mitologico preferito perde il primo match per un facelock negli ultimi secondi nonostante abbia lottato con ardore suo tipico.
ringraziamo il troll per avere filmato quasi tutto e per essere stato un grande supporter di tutta la squadra con le sue perle di Lord irlandese. il troll si è prodigato anche nel fare lezioni di inglese medioevale e moderno al Davide mentre filmava gli incontri.



Ciro "il Molosso" Ruotolo. beh c'è poco da dire. classe A -70 kg 5 partecipanti girone all'italiana.
vince tutti e 4 gli incontri ai punti.
particolare menzione il primo incontro che è stato senza sbavature e molto tecnico.
il nostro Molosso è sempre pronto e all'altezza delle competizioni che richiedono la sua presenza.


un forte ringraziamento a Alessandro "Sherman" Conforti che oltre ad essere un comunista jastemmatore è stato di ottimo ausilio essendo anche arbitro nel vedere i punteggi durante le gare e inoltre grande CAMBUSIERE per usare un termine marinaresco nel preparare il suo famoso Pane Mascuotto con pummarolelle e mulegnane sott'olio che ha dato un grande vigore alla squadra per affrontare la giornata agonistica.

Sherman in "azione"...

ringrazio il Megamaster Candiloro (prego Medico! nd.Megamaster) per avermi dato l'opportunità di confrontarmi anche come coach e spero di avere dato a tutti il meglio di me stesso.
per me è stata una esperienza unica e mi ha fatto molto capire che cosa è il sacrificio di chi anche da fuori è con te sul tappeto davanti al tuo avversario e non solo il coach ma anche ogni singolo elemento della squadra di quello che ti porti da casa, delle tue speranze delle tue paure delle tue forze.
è un onore fare parte della Nova Invicta oltre ad essere un privilegio.

Gianfranco "Medico Louco" Glielmi


Non potendo contribuire al report, estremamente dettagliato... bravo Medico, vi propongo “alla sera” di Ugo Foscolo:

“Forse perché della fatal quiete fatal quiete
tu sei l'immago a me sì cara vieni
o Sera! E quando ti corteggian liete
le nubi estive e i zeffiri sereni,

e quando dal nevoso aere inquiete
tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete
vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme

delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme
quello spirto guerrier ch'entro mi rugge”


Chiude il report un’autentica perla dei fratelli Galdi … Genialità allo stato puro!

lunedì 15 novembre 2010

3° Coppa Italia Grappling No-Gi Risultati

Ciro Ruotolo Oro 1° serie 70 kg
Davide Cannizzaro Bronzo 2° serie 75 kg
Nikola Todorov Bronzo 2° serie 75 kg
Vincenzo Coppola Oro 3° serie 65 kg
Roberto Iuliano Bronzo 3°serie 70 kg
Daniele Paolantonio Bronzo 3°serie 70 kg
Marco Mandetta Bronzo 2°serie Combat-Grappling 80 kg

A breve un report dettagliato da parte del Medico Louco... non privo di varie ed eventuali "considerazioni" da parte del sottoscritto... BVUUNOOOOOOOO!!!!

venerdì 12 novembre 2010

Marco Galzenati... pensieri spiccioli da Salvatore Costantini

Dal sito di Salvatore Costantini, nostro referente per il bjj a Mesagne (link)

si è svolto mercoledì 03 novembre 2010 nella mia Accademia di Mesagne (Br) l'ormai classico appuntamento con uno dei 2 miei Maestri di Brazilian Jiu Jitsu, Marco Galzenati. Per me è stato importantissimo quando inizialmente, prima di cominciare con lui, praticavo senza una didattica precisa e lo è ancora, infatti nel corso dello stage e delle lezioni private che ho chiesto come sempre ho cercato di carpire quanto più possibile dalla sua conoscenza, esperienza e cultura in genere.
Lui ha molto da dire e da dare solo che se ne sta sempre al suo posto (sin troppo a mio parere), si pubblicizza pochissimo, non alza mai la voce....tutte cose che non alzano l'audience!
Di conseguenza molti non sanno che:

- è personal trainer, diplomato I.S.E.F. con votazione di 110 e lode, istruttore di Body Building e Fitness Libertas-Coni dopo corso triennale col grado di Maestro
- è cintura nera 1° dan di Brazilian Jiu Jitsu IBJJF (tra i primissimi in Italia)
- ha vinto la coppa del mondo con la cintura marrone in Brasile (se non erro tutt'oggi l'unico in Italia)
- campione d'europa nella categoria e nell'open con la cintura nera
- ha iniziato da bambino con il Judo e poi ha continuato con il Karate, con il compianto Maestro Beppe Panada, ha poi attraversato la fase dell’esplosione del Karate Contact con Jean Paul Pace, conseguendo la cintura nera Fe.S.I.K. per il Karate e il Ju Jits e la cintura nera di Kick Boxing con la Cisco, in seguito ha curato anche il programma tecnico del “Di Clemente Street Fighiting System” di cui è stato la prima cintura nera, data dal Di Clemente.
- Maestro di Grappling FIGR (ora FIGMMA)
- si è rivelato uno degli arbitri più affidabili in Italia





Jamm Galzenà esci allo scoperto NON AVERE PAURA DELLE LUCI DELLA RIBALTA!!! e che Kaiser...

giovedì 11 novembre 2010

Pompei... addio alla Domus dei gladiatori.



"Da Americo Galdi"

Credo sia doveroso, anche se in ritardo, ricordare la tragedia accaduta ad un pezzo del nostro patrimonio culturale. Anche se qualcuno mostra denigrazione per questa tragedia fa male vedere come sia scomparso dalla faccia della terra una testimonianza unica dell'archeologia. Fa ancora più male costatare che sia crollata ...una palestra di gladiatori, un po' la Nova Invicta di 2000 anni fa...

mercoledì 10 novembre 2010

Forza Nova Invicta!



La preparazione per la Coppa Italia di Grappling è ormai giunta al termie, qualche piccolo ritocco in questi giorni e poi via a lottare per raccogliere i frutti del duro lavoro.

Questa è una gara molto importante per diversi motivi, è una competizione difficile (categorie numerose e livello alto) e rappresenta per alcuni dei nostri un banco di prova per il salto di grado.
Al Medico toccherà l’ingrato (ingrato perché lotteranno sia Fantasmino che Americo… so cazzi tuoi medico!) compito di sostituirmi come secondo, vista la mia assenza; anche per lui sarà una sorta di esame per testare le sue capacità di istruttore e, concedetemi il termine “pesante”, di leader, visto il suo impegno divulgativo dell’arte suave in quel di Capaccio…
Chiudo dicendo:
Il bocca al lupo a tutti!
Medico sei pronto per una bella infiammazione alle corde vocali?!
Christian occhio all’argenteria!!!

Uagliù mi raccomando fate i bravi, state a sentire al Medico e ATTENZIONE A NON PERDERE CIRO IN AUTOGRILL!!!!

Osssssss…. ignore aiutami tu!

sabato 6 novembre 2010

Milano Challenge 2010

Il 27 Novembre si svolgerà a Milano la seconda edizione del Milano Challenge (link) organizzato dalla "Familia" Milanimal (link) capitanata dalla cintura nera Andrea Baggio. Anche se non conosco personalmente Andrea, ad eccezione di qualche chiacchiera in competizione e qualche scambio di mail, l'ho sempre considerato un ottimo esempio per il Jiu Jistu italiano, la cosa che maggiormente mi ha colpito di lui è la serietà con cui prende il Jiu Jitsu (da lui definito la sua religione) e la faccia che si "porta dietro"... seria, quasi nervosa, per nulla compiacente e "sorridente", tipica di colui che non vuole piacere a tutti.
Il Milano Challenge è un torneo organizzato bene dal prezzo accessibile, il biglietto aereo per Milano non è eccessivamente costoso, quindi nel complesso la trasferta è fattibile.
Il mio consiglio per gli apparteneti al canile è di farci un pensierino... anche due.

orario anno 2017-2018 Come sempre a San Mango Piemonte, presso la palestra di lotta… ad un minuto dall’uscita dell’autostrada “San Mango P...