domenica 11 settembre 2011

Cercasi Jiu Jitsu disperatamente...

Lo Strikeforce di questa notte...
le MMA sembra siano diventate una sorta di Kick Boxing con in guantini (o di sanda nella migliore delle ipotesi!)
Non avrei scommesso un euro sulla vittoria di Roger Gracie questo è pacifico (King Mo in un contesto di arti marziali miste è troppo per lui) ma perché non provare il tutto per tutto cercando di sfruttare la sua risorsa migliore?
Tutto poteva starci, un KO su un tentativo di proiezione, una presa di schiena a seguito di uno sprawl, la faccia a metà sempre per continui assalti nelle gambe... tutto ammissibile!
Sta di fatto che il miglior lottatore di Jiu Jitsu del globo, l'ambasciatore del Jiu Jitsu basico, colui che punta il dito contro tornado, rubber e cose simili questa notte si è messo a fare un match di pugilato.
E Bigfoot??? Cosa fa Bogfoot???
E non parliamo dell'ultimo UFC, quello in Brasile.
Ormai è chiaro che tutti i fighter, magari sotto pressione da parte degli organizzatori, cercano il KO. Quanto sia spettacolare vedere un lottatore di valore mostrare una boxe assolutamente insufficiente in un contesto così importante non ci è dato sapere, ma tant'è.

Aspettando tempi migliori vi segnalo questo video...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

È un giorno triste x il jiu jitsu.
Renato

The Misogino Emanuele ha detto...

beh che dire..ultimamente il mondo delle mma si sta aprendo la strada verso le "luci della ribalta" ergo se prima era seguito da "pochi" appassionati e tutti almeno conoscenti delle arti marziali oggi è seguita anche da gente nullafacente e nerd che vuole vedere due tizzi scannarsi e sangue a volontà. le statistiche parlano chiaro i k.o. fanno vendere biglieti e pay per view e gli atleti che fanno più k.o. sono in genere i "preferiti" dal pubblico. sono sempre di meno quelli che apprezzano davvero un match... d'altro lato se vogliamo che girino i renari dobbiamo avere grossi bacini di utenze...tuttavia sono in genere i pesi massimi leggeri e massimi a preferire la soluzione in piedi piuttosto che a terra. la maggior massa muscolare di questi atleti permette loro una maggiore percentuale di k.o. (statistiche compustrike) quindi basta spostare lo sguardo verso le categorie più leggere per godersi un match completo e avvincente. quello che è vero però, è che anche se non applicato più spesso nei combattimenti tra pesi massimi, il jiu jitsu brasiliano e il grappling restano FONDAMENTALI per un lottatore di mma. la pratica di queste discipline permette di creare una grossa incognita nel combattimento, poichè un combattente che prende colpi potenti al viso e al corpo ma riesce ad incassare bene, spostando il combattimento a terra potrà "facilmente" ribaltare le sorti dell'incontro finalizzando il proprio avversario, inghiottendolo in un abisso tecnico di bjj.
i combattimenti non si vincono con la forza ma soprattutto con l'intelligenza e ci sarà un motivo perchè il bjj viene chiamato "the human chess"..
buon bjj a tutti e occhio al ground and pound

Ale Sherman ha detto...

bellissimo sto video, a 9 e 14, è semplicemente fantastica l'azione....