domenica 6 settembre 2015

Codici genetici di una razza morente...


Il Jiu Jitsu è cresciuto, si è esteso a macchia d'olio ed il bacino d'utenza si è allargato ed in parte è mutato.

Non ci sono più i corsi dedicati soltanto all'apprendimento della lotta, non si pratica solo per cercare la finalizzazione... adesso si sale sul tatami anche per essere in forma e per fare difesa personale, ci sono corsi (o "accademie" se ci gasa di più il termine) che prendono poco in considerazione l'agonismo (ed in alcuni casi non lo fanno affatto).

Alla Nova siamo fedeli alla nostra tradizione (giusta o sbagliata che sia), difesa personale e forma fisica sono una conseguenza dell'allenamento focalizzato alla lotta secondo i canoni competitivi.

E come cantano gli In Flames...



2 commenti:

Andrea Lavaggi ha detto...

Ciao Giulio
Tempo fa ragionando su un post di dell'ottimo Mario http://team-centurion.blogspot.it/2015/08/insegnare-jiu-jitsu-al-giorno-doggi.html scrissi questo.

Sicuramente è un ragionamento corretto quello di Mario (come sempre)..... nonostante ciò la nostra politica è attendere di diventare vintage (rimanendo ancorati all'agonismo senza superculate volanti)...la deriva metodo bianchi è assodata quindi se la scelta è cavalcare l'onda o morire, noi si è deciso di continuare come al solito ovvero battendocene il belino senza copiare nessuno, mantenendo il nostro stile goliardico e duro ... la bimota è probabilmente sorpassata (anche se si è evoluta di brutto) a livello di marketing fanno cacare e raramente se ne vede una in giro... ma zio lai la gente si gira ancora a guardarla quando passa e per Dio si forma una calca per ammirarla quando è parcheggiata.

Giulio Candiloro ha detto...

E bimota sia Mr. AL

I corsi sono regolarmente ripresi. Come sempre a San Mango Piemonte, presso la palestra di lotta… ad un minuto dall’uscita dell’autostrada...