venerdì 12 febbraio 2010

Alti e bassi nella vita di un lottatore...


... il Jiu Jitsu è un'arte in continua evoluzione, il lottatore è uno sportivo (o marzialista se preferite) in continua evoluzione, anche con il passare degli anni perché il corpo invecchia ma la mente matura.
Il percorso di ogni praticante di una disciplina così "vera" come la nostra è composto da fasi positive e negative, che si alternano di continuo... giorni, settimane, mesi di vigore possono essere sostituiti da blocchi psicologici di pari durata, la cosa molto spesso può essere scoraggiante, specialmente per i "nuovi", ma è comunque sbagliato pensare che con il progredire il fenomeno cessa... al contrario! Più si è bravi, più si è coscienti del proprio bagaglio tecnico più è forte la "mazzata" emotiva che un blocco può portare...
A tal proposito mi permetto di linkare l'ottimo
articolo di Paoletto (il suo blog è presente nei link) che esprime in maniera decisamente chiara il concetto...

Buona lettura e, ovviamente, buon jiu jitsu a tutti…

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ho letto l'articolo di Paolo molto bello.

I corsi sono regolarmente ripresi. Come sempre a San Mango Piemonte, presso la palestra di lotta… ad un minuto dall’uscita dell’autostrada...