sabato 4 settembre 2010

World Combat Sport Games, Ciro si piazza 6° dopo quattro lotte disputate contro avversari di livello assoluto!

La nazionale è rientrata da Pechino con una medaglia, il bronzo di Lamberto Raffi.
Individualmente l'avventura di Ciro si è chiusa con un sesto posto.
Primo match contro lo spagnolo POLO VALENTIN Carlos, battuto 1 – 0.
Il secondo avversario è stato il coriaceo Bulgaro Kamenov Aleksandar che aveva la meglio contro il nostro compagno per 3-2, match intenso, avversario alla portata di Ciro… peccato.
Il terzo incontro vedeva Ciro opposto al francese Husson Matthieu (Kristov lo conosci?!!) . Il transalpino ha letteralmente demolito Ciro battendolo costantemente sul tempo, ogni movimento effettuato dal cane nocerino era difeso e contrattaccato immediatamente, il molosso è stato letteralmente surclassato … incredibile.
Ormai deconcentrato Ciro affrontava il match valevole per il 5°posto perdendo per ghigliottina contro lo Svedese HEDENBERGH Martin...

Appena arrivato in Italia Ciro mi ha telefonato dicendomi:” uè Giù o frances’ m né fatt’ i caric e meravigl!” (trad. Giulio il francese me ne ha fatto andare pieno di meraviglia … frase utilizzata dalle nostre parti, in genere, quando una persona ci sovrasta totalmente, magari in un confronto fisico o verbale.) Il tono utilizzato da Ciro è stato sincero e umile, come deve essere per colui che accetta la sconfitta e la superiorità dell’avversario. Ciro ha accettato la sconfitta contro Husson, ma non si è arreso, stamattina stava già in palestra con indosso il kimono pronto per allenarsi.
La seconda cosa che mi ha detto Ciro è stata:” almeno ABBIAMO portato una medaglia a casa...”
Questa frase la dice lunga sullo spirito di squadra che caratterizza il nostro sport definito “individuale”, e questa forse è la più grande vittoria a cui posso aspirare come “capo branco” ed istruttore di Ciro, il sapere che in un modo o nell’altro sono riuscito a creare una squadra in cui il “collettivo” è percepito talmente tanto da emergere anche in situazioni dove l’egoismo potrebbe prevalere generando rivalità e invidie … L’Italia ha partecipato ai World Combat Games come una squadra, Raffi, Serrini, Ruotolo e Klammsteiner, quattro lottatori agguerriti che insieme hanno portato a casa una medaglia, bravi ragazzi!


Il match contro Kamenov,dal minuto 11'...



Il match contro Husson

Nessun commento:

orario anno 2017-2018 Come sempre a San Mango Piemonte, presso la palestra di lotta… ad un minuto dall’uscita dell’autostrada “San Mango P...